Information détaillée concernant le cours

[ Retour ]
Titre

Filologia d’autore. Corso intensivo

Dates

21-23 ottobre 2020

Organisateur(s)

Prof. Enrico Roggia, UNIGE Un doctorant UNIGE

 

Intervenant(s)

Prof. Paola Italia, Università di Bologna

 

Description

CRITICA DELLE VARIANTI E FILOLOGIA DIGITALE: STORIA, METODI, PROSPETTIVE Il ciclo di lezioni si propone di presentare agli studenti del dottorato la critica delle varianti nella sua storia, le sue relazioni con la filologia d’autore e le possibili applicazioni nell’ecosistema digitale. Attraverso lo studio genetico di alcuni inediti materiali dell’Archivio di Gianfranco Contini verrà illustrato un nuovo quadro storico-interpretativo del metodo della critica delle varianti nelle sue relazioni con la letteratura francese e con la critica crociana e nelle sue implicazioni filologiche ed ermeneutiche. L’attualità di questo metodo, nell’applicazione a varianti diacroniche e sistemiche, verrà dimostrata attraverso alcuni casi di studio tratti da recenti edizioni critiche (Manzoni, Leopardi, Gadda), la relazione tra le varianti d’autore e i lapsus freudiani, e con un focus sulle innovazioni teoriche e pratiche apportate dalla filologia digitale. GIOVEDI’ UN DUELLO A DISTANZA. LA NASCITA DELLA CRITICA DELLE VARIANTI La ricostruzione del quadro storico-critico in cui matura lo scontro tra Croce e Contini sulla critica delle varianti; le implicazioni teoriche, gli sconosciuti influssi delle traduzioni della poesia francese e dello studio dei manoscritti proustiani, le conseguenze sulla filologia e la critica manzoniana e leopardiana del Novecento. VENERDI’ VARIANTI DELLA CRITICA DELLE VARIANTI Dagli appunti di Gianfranco Contini del 1948 sul significato dello studio delle correzioni d’autore, alle inedite varianti del manoscritto della “critica degli scartafacci”: storia e genesi di un metodo che avrebbe cambiato la storia della critica del Novecento. ATTUALITA’ E PROSPETTIVE DELLA CRITICA DELLE VARIANTI Il legame tra critica delle varianti e filologia d’autore: dallo studio di varianti in apparati sincronici alla applicazione del metodo ad apparati diacronici e sistemici; casi di studio da Manzoni e Leopardi; pattern comuni nella metodologia correttoria degli autori; le varianti d’autore e i lapsus freudiani. SABATO LA SCOMPARSA DEL MANOSCRITTO E LE VARIANTI DIGITALI Lo studio delle varianti nell’ecosistema digitale all’epoca della scomparsa della scrittura a mano; casi di studio di edizioni critiche digitali e metodi di analisi quantitativa e qualitativa, con esempi leopardiani (Wiki-Leopardi) e manzoniani (Philoeditor Manzoni).

 

Lieu

Lausanne

Information
Places

35

Délai d'inscription 21.10.2020
short-url short URL

short-url URL onepage